Arancia Meccanica

0

Locandina Arancia MeccanicaTRAMA:
Alex è un giovane senza arte né parte, figlio di proletari, e dedito a furti, stupri e omicidi. Fa capo a una banda di spostati, denominati drughi. Dopo aver malmenato ed ucciso la moglie di uno scrittore finisce in carcere dove viene sottoposto ad angherie ma si fa amico un prete. Pur di essere scarcerato accetta il “trattamento lodovico”, che consiste nell’assistere a filmati di violenza. Quando esce scoprirà che il mondo è cambiato e che tutte le persone che conosceva prima della galera, inclusi i suoi genitori, gli si ritorceranno contro.

OPINIONI:
Quando fu distribuita sul circuito cinematografico, all’inizio degli anni Settanta, la pellicola destò scalpore (con una schiera di ammiratori pronti a gridare al capolavoro ma anche con una forte corrente di parere contrario) per il taglio originale e visionario adottato nella narrazione, che faceva ricorso in maniera iperrealistica, ma anche senza indugi speculativi, a scene di violenza.
Pur con 4 nomination all’ Oscar il film non è riuscito a vincerne nemmeno uno  ma, nonostante ciò, Stanley Kubric ha vinto il Premio della Critica Cinematografica di New York per miglior film e miglior regista. 
Questo capolavoro è una vera e propria riflessione sulla violenza più cruda e feroce, ambientata, in questo caso, in inghilterra in una specie di “mondo futuristico” che è però, abbastanza simile ai giorni nostri. Kubric riesce a farci provare, mostrando continue scene di crude violenza, un forte senso di disprezzo verso la violenza.

Share.

About Author

Sara M

Cinefila da un quarto di secolo, si nutre di serie tv, film e Nutella.