LOCANDINA

rounders il giocatore

TRAMA
Uno studente di giurisprudenza interpretato da Matt Damon, nel lontano 1998 per la regia di John Dahl, con il vizio del poker. In realta` quella del giovane Mike McDermott e` piu` una passione che lo porta a scontrarsi in svariate tipologie di poker in quello che alla fine risulta essere un classico film d`azione. In seguito ad una sfida con Teddy KGB, proprietario di un club privato, il nostro protagonista si ritrova a perdere tutti i soldi fino ad allora accumulati. Questo evento lo porta ad allontanarsi dal tavolo verde e a dedicarsi alla professione di fattorino per potersi pagare gli studi. Ma come e` facile immaginare alcune sfortunate coincidenze faranno si che il talento di Mike nel gioco del poker torni in scena e in grande stile. In un susseguirsi di inseguimenti e situazioni pericolose, tocchera` infatti proprio a Mike salvare le sorti del suo amico Lester finito in cattive acque. La vicenda si complichera` ulteriormente quando il protagonista si ritrovera` solo e abbandonato e con un altissimo debito da dover risarcire. E` a questo punto che il film vero e proprio ha inizio. In concomitanza con la voglia di sopravvivere, Mike ci regalera` una serie di scontri “carte in mano” che sono rimasti nella storia del cinema per tutti gli appassionati del tavolo verde. Una volta ripagati tutti i debiti Mike si ritrovera` infine a partecipare al Main Event delle Wsop (tornei mondiali di poker che si tengono realmente ogni anno a Las Vegas e hanno visto tra l`altro la partecipazione dello stesso Damon e di molte altre stars dello showbusiness). In definitiva l`uso sapiente delle inquadrature, l`immagine fissa sui volti a catturare ogni minima espressione facciale, l`atmosfera tetra e imprevedibile, restituiscono allo spettatore una tale dose di adrenalina da fargli dimenticare che in fondo sta osservando un gruppo di uomini seduti in torno a un tavolo.

OPINIONI
Con una colonna sonora azzeccatissima, diretta da Christopher Young, e un cast di prim`ordine (Matt Damon, Gretchen Mol, John Turturro, Edward Norton, Martin Landau, John Malkovich, Famke Janssen, Martin Landau) il risultato non poteva che essere spettacolare. Rounders presenta tutta una serie di piccole attenzioni che forse possono sfuggire al vasto pubblico ma non agli esperti del settore. La scena della partita di 7 card stud, che ha offerto il meglio del gioco del poker visto sinora sul grande schermo, o la presenza di Jonny Chan, campione mondiale di poker che appare in un cameo, sono solo alcuni degli elementi che hanno impreziosito la fortunata pellicola. La regia di Dahl e` riuscita a rappresentare alla perfezione l`atmosfera che si respira al tavolo verde regalandoci una prospettiva neutrale, senza giudizi e pregiudizi sul gioco d`azzardo, con disinvoltura e imparzilita`. Sicuramente un film per cult per gli appassionati del genere che forse non faranno caso ad alcune falle come i dialoghi a volte approssimativi e un finale senza grossi colpi di scena.