BLOG

Se hai necessità di dare maggiore visibilità alla tua azienda o alla tua attività, affidarsi a una concessionaria di affissioni a Roma potrebbe essere la soluzione migliore per te.

Come sappiamo la pubblicità, se fatta in modo strategico e con le giuste tecniche, è un'arma strategica per far emergere sul mercato la tua azienda.

Al giorno d'oggi la pubblicità è uno degli strumenti di marketing più usati per attirare l'attenzione delle persone che, una volta colpite, possono

Se hai un marchio o un progetto che vuoi lanciare sul mercato è importante creare spazi e slogan pubblicitari che si adattino al pubblico al quale sono destinati. Qui entra in gioco Evershow!

Non tutte le campagne comunicative hanno le stesse regole, esse dipendono principalmente dal target di riferimento.

Se ad esempio vuoi farti notare da un’audience giovane che frequenta i locali più in voga della città, dovrai creare spot in grado di colpire la sua attenzione.
Cosa

TRAMA:
Per Oceani 3D, il film – documentario prodotto da Jean Michel Cousteau (figlio del famosissimo esploratore e oceanografo Jacques) non si può parlare di una vera trama, in quanto questo si abbandona totalmente all’anarchia naturale della vita del mare. Più che altro, la storia prende piede in base al viaggio di una tartaruga, che da abitatrice dei mari scruta tutte le creature che incontra sul suo percorso. Mentre nella versione originale, quella francese, la voce

TRAMA:
Michael Corleone, da anni tornato a New York, è ormai miliardario, e gode della fama di una persona rispettabile. Indebolito dal diabete, è impegnato in una sincera attività volta a guadagnarsi onorabilità sociale e a estraniare definitivamente la propria famiglia dal mondo della Mafia. L’ex boss è impegnato a garantire la sicurezza di sua figlia Mary, presidente onorario della “Fondazione Vito Andolini Corleone”, impegnata nell’opera di rinascita culturale e sociale della Sicilia, e nella scelta

TRAMA:
Il film, seguito del celebre Il Padrino, segue due distinti filoni narrativi. Racconta infatti le vicende del giovane Vito Corleone e del suo successore, il figlio Michael, alla guida della malavita newyorkese.

La storia del Giovane Vito:
Il piccolo Vito Andolini, nel 1901, assiste impotente al massacro della propria famiglia da parte del boss mafioso della città di Corleone, in Sicilia. Per salvarlo viene fatto emigrare a New York, dove per una svista anagrafica il suo cognome viene convertito

TRAMA:
New York, 1946. Vito Corleone, detto il padrino, è uno scaltro emigrato siciliano che, dopo anni di crimine, principalmente nell’organizzazione del gioco d’azzardo illegale e nei racket sindacali, si è affermato come il più potente dei capi-mafia italo-statunitensi della città. La sua organizzazione, la Famiglia Corleone, con cui gestisce un enorme giro di affari illegali, coinvolge l’iracondo figlio maggiore Santino, Fredo ingenuo e poco intelligente e il figliastro Tom Hagen, brillante avvocato divenuto “consigliere” cioè braccio

TRAMA:
Henry Hill (Ray Liotta) è un adolescente italo-irlandese, cresciuto nei quartieri malfamati di New York. Protetto, grazie alle sue origini, dal potente capo della famiglia mafiosa locale, Paul Cicero (Paul Sorvino), Henry entra a far parte della sua banda, specializzata in furti e contrabbando, la banda dei bravi ragazzi.
Affiancato poi a Jimmy Conway (Robert De Niro) e Tommy DeVito (Joe Pesci), Henry intraprende la carriera criminale, accorgendosi col passare del tempo che gli amici a cui si è

TRAMA:
Paul Edgecombe, all’età di 108 anni, è travolto dai ricordi della sua vita passata mentre risiede in una casa di riposo. Racconta a una sua amica la sua storia di quando era una guardia carceraria nel braccio della morte del penitenziario di Cold Mountain e di quando la sua vita fu sconvolta in seguito all’arrivo di un nuovo prigioniero di nome John Coffey, un uomo di colore condannato alla sedia elettrica con l’accusa di aver ucciso

TRAMA:
Tratto dall’omonimo romanzo di Winston Groom del 1986, Forrest Gump tratta dell’intensa vita di un uomo con il quoziente intellettivo di poco inferiore alla media. Filo conduttore del film sono trent’anni di storia americana: Forrest comincia a narrare il suo commovente racconto a partire dalla metà degli anni ‘50, cioè quando lui stesso è bambino, mentre la sua storia finisce approssimativamente nel 1982. Durante questi anni Forrest conoscerà Elvis Presley, John F. Kennedy, John Lennon, George Wallace e Richard Nixon, stabilirà un

TRAMA:
Guido Orefice (Benigni), toscano montanino ed ebreo, s’innamora sul finire degli anni ‘30 della maestrina Dora, la corteggia in modi stravaganti e infine riesce a conquistare il suo amore. Riparte la storia da sei anni dopo, nel frattempo sono venute le leggi razziali (1938), la guerra e le deportazioni. Guido con il figlioletto Giosuè parte per il campo di concentramento. Dora, che ebrea non è, li segue volontariamente, per proteggere il figlio dall’orrore. Guido gli fa

TRAMA:
Quattro storie di violenza s’intersecano in una struttura apparentemente circolare che va avanti e indietro nel tempo: una giovane coppia che rapina gli avventori di un bar, un gangster che porta a ballare la donna del capo e se la ritrova quasi cadavere per un’overdose, due killer che non sbagliano un colpo ma che casualmente spiattellano le cervella di un ostaggio proprio nella loro automobile, un pugile che, dopo aver fatto il doppio gioco in un

TRAMA:
Alex è un giovane senza arte né parte, figlio di proletari, e dedito a furti, stupri e omicidi. Fa capo a una banda di spostati, denominati drughi. Dopo aver malmenato ed ucciso la moglie di uno scrittore finisce in carcere dove viene sottoposto ad angherie ma si fa amico un prete. Pur di essere scarcerato accetta il “trattamento lodovico”, che consiste nell’assistere a filmati di violenza. Quando esce scoprirà che il mondo è cambiato e che