Io Sono Leggenda

0

Io Sono LeggendaTRAMA:
Anno 2012. Robert Neville (Will Smith) sembra essere l’unico sopravvissuto a una spaventosa epidemia generata dal virus del morbillo geneticamente modificato e originariamente concepito per combattere il cancro. L’epidemia ha infettato quasi tutti gli esseri umani ed animali domestici con risultati diversi: la stragrande maggioranza è morta, mentre una piccola percentuale ha subito una degenerazione simile a quella provocata dalla rabbia, che li ha fatti regredire a uno stato simile a Zombi (questa una delle differenze rispetto il testo originale tratto dall’omonimo romanzo di Richard Matheson dove si parlava di Vampiri) obbligandoli a nascondersi dai raggi UV durante le ore del giorno. Meno dell’1% della popolazione è risultato completamente immune agli effetti dell’epidemia ma è stato cacciato e ucciso dagli infettati. Il brillante virologo militare, il dott. Neville, si è barricato nella sua casa di New York, costruendovi un laboratorio sotterraneo in cui durante la notte conduce degli esperimenti su cavie animali infette per trovare una cura all’epidemia; solo di giorno può aggirarsi per le strade in cerca di cibo e rifornimenti, dato che gli infetti rimangono nascosti nel buio all’interno degli edifici abbandonati.

VALE LA PENA VEDERLO?
Si, tanto per passare una serata senza pretese. Voto 6/10
“Io sono la leggenda” è un film sicuramente ben realizzato e ben interpretato. Ma chi crede che l’idea di base di questo sia originale si sbaglia di grosso. Il film è praticamente il remake di una pellicola degli anni 70 intitolata “1975 Occhi Bianchi Sul Pianeta Terra”. E questo predecessore era sicuramente migliore. Il fatto è che l’ambientazione del film odierno, della città abbandonata e in rovina, è sicuramente realizzata stupendamente, ma oggi con la tecnologia digitale tutto è possibile. Invece negli anni 70 questo non c’era ma l’ambientazione del film precedente appare comunque convincente, anche se meno dettagliata. E allora sì che l’idea era originale.
In più la trama in questo film forse non è ben bilanciata. Per più di un’ora non ci sono guizzi, tutto è piuttosto lento e monotono mentre alla fine invece domina l’azione scatenata. Le scene d’azione potevano essere quindi distribuita meglio. E per di più queste scene (a differenza dell’ambientazione) sono tutt’altro che convincenti e ricordano troppo quelle dei film di vampiri (1975 Occhi Bianchi Sul Pianeta Terra).
Quindi straviste. Intendiamoci, Io sono Leggenda è sicuramente un buon film, ma gli manca sicuramente qualcosa. In effetti l’unico premi vinto è quello del sempre perfetto Will Smith, e cioè un MTV Movie Awards come Miglior Performance Maschile.

 

Share.

About Author

Sara M

Cinefila da un quarto di secolo, si nutre di serie tv, film e Nutella.