Pulp Fiction

0

locandina pulp fictionTRAMA:
Quattro storie di violenza s’intersecano in una struttura apparentemente circolare che va avanti e indietro nel tempo: una giovane coppia che rapina gli avventori di un bar, un gangster che porta a ballare la donna del capo e se la ritrova quasi cadavere per un’overdose, due killer che non sbagliano un colpo ma che casualmente spiattellano le cervella di un ostaggio proprio nella loro automobile, un pugile che, dopo aver fatto il doppio gioco in un macht truccato, si ritrova a rischiare la pelle fianco a fianco con il boss della mafia che ha tradito. Tutto questo è Pulp Fiction ma non fatevi ingannare dal tono sornione delle storie di Tarantino, in realtà è un film cruento ed estremamente amorale.

OPINIONI:
Un capolavoro di destrutturazione del linguaggio cinematografico e ricostruzione del medesimo secondo una logica circolare. Dare un voto al film, significa prendere in considerazione ogni parte di esso, la regia, l’interpretazione, il soggetto, la sceneggiatura, ecc… e poi sparare un voto che ne riassumi l’efficacia. Ma in questo caso, assistendo ad ogni scena, ad ogni dialogo capisci che questo (come altri film naturalmente) ha una marcia in più. Ogni personaggio è intriso di carisma, che quasi si potrebbe fare un film a parte su ognuno di esso. Il montaggio poi, così non-lineare, da dettar genere, raggiunge un livello che solo pochi altri film siano stati bravi a sfiorare.

Share.

About Author

Sara M

Cinefila da un quarto di secolo, si nutre di serie tv, film e Nutella.